21 ottobre 2009

mi fidavo di te...

Mi fidavo di te, caro vecchio Milan.

Mi fidavo di te, caro vecchio Milan, ed ecco perche' ho deciso di vedere la partita contro il grande Real Madrid nel pub the Globe, ritrovo spagnolo qui ad Edimburgo.
Mi fidavo di te, caro vecchio Milan, ed ecco perche' nella tana spagnola ci sono andato con la tua maglia, sicuro di essere l'unica macchia di colore in mezzo alle camicie bianche madridiste.

Mi fidavo di te, caro vecchio Milan, anche perche' la partita appena finita aveva cosi' tante somiglianza con la mia situazione attuale. E come scrissi in un post agli esordi del mio blog, amo il calcio perche' e' una eterna similitudine con la vita.

C'e' Dida, che ripropone le sue vecchie papere ancor oggi, il quale mi ricorda che i miei problemi passati si sono riproposti pesantemente nel presente. Ma tu, vecchio Milan, sei stato piu' forte.

C'e' Kaka', che vederlo con un altra maglia fa male, cosi' come quando volgo lo sguardo alla mia vita in Italia ed a cio' che non c'e' piu', qualcosa, ammetto, fa molto male.

C'e' Andreino da Brescia, che sembra accarezzare il pallone come io accarezzo i sentimenti, ma che quando la situazione si fa pesante mette via il fioretto e tira fuori la sciabola, ricordandomi che i coglioni ce li ho, e che quando e' giusto vanno tirati fuori.

C'e' Pippo Inzaghi, che e' il calciatore piu' scarso del mondo a detta di molti, ma che quando segna hai solo voglia di corrergli incontro e stringerlo forte, cosi' come io qui sto correndo incontro a tutto quello che capita sulla mia strada. E non importa se e' vecchio e che e' da dieci anni che lo inneggio. Come scrissi di recente, le cose che mi danno gioia sono sempre le stesse.

C'e' un ragazzino venuto dal Brasile con tante stelline, che quando segna fa il simbolo del cuore, che tanto ricorda il mio cuore di Edimburgo.

E poi ci sei tu, caro vecchio Milan, che hai trovato la forza di chiudere un capitolo felice della tua gloriosa storia e con pochi soldi e tante incertezze ti rilanci verso il futuro e le mille sorprese che questo ti risevera'.

Ci sei tu, caro vecchio Milan, e per questo non me ne frega niente che tutti mi daranno del pirla, ma anzi grido che questo post lo scrissi prima della partita.

Mi fidavo di te, caro vecchio Milan...e sempre mi fidero'...

Pict: Pato loves

Song: Laura Pausini - Inno al Milan.


13 commenti:

vinz_745 ha detto...

Fantastico!
Sei sicuro che Andreino viena da Brescia? Secondo me viene da marte.
Un attimo prima il pallone è a centro campo, l'attimo dopo in fondo alla rete! Ma cos'è? Dove la parcheggia la navicella?

ed il grande Clarence che il pubblico di san siro becca sempre chi sa perchè? classe e personalità d'acciaio.

Forse un giorno i vari Kakà, Sheva..etc capiranno che era la squadra a fare grandi loro e non il contrario, e smetteranno di sognare Chelsea e Real Madrid mentre vincono coppe e palloni d'oro.

...e quanto facevano gli sborroni i tifosi del Real ieri prima della partita....

Alekos ha detto...

Sante parole Vinz, sante parole.

Una precisazione pero': si scrive "sboroni" con una sola R..."sborroni" vuol dire tutt'altro... :D

vinz_745 ha detto...

grazie, Ale.

Terró la precisazione nella dovuta considerazione:-)

bacco1977 ha detto...

Il gol di pirlo mi ha fatto sentire orgoglioso di essere italiano.
Che talento....

Il Milan mi ha fatto passare una bella serata.
Il nostro calcio, ormai moribondo, ne aveva bisogno.

Chiaretta ha detto...

Ciao Ale!!!
Nonostante la mia differente fede calcistica, ammetto che il tuo post mi ha colpita... Trasuda passione, emozione... Bello, davvero!!!

Un saluto da Milano, a presto :)

Mariabei ha detto...

Non sapevo dove postare... solo per dire che ti ho linkato sul mio blog... ciaooo ^_^

Alekos ha detto...

Ciao Mariabei e grazie!

Prima di ricambiare il favore vorrei chiederti alcune cose: mi mandi una mail in privato?

Miky ha detto...

Beh, Ale, ottimo post che fa vedere la tua passione per il Milan e per il calcio, nonostante quest'anno stia facendo un po' i capricci, soprattutto in campionato.
Da "gobba" quale sono, mi congratulo però per la vittoria con il Real...e che passino il turno i migliori!

Mariabei ha detto...

Non riesco a mandarti una mail perché non ho mai configurato Outlook, e non riesco a risalire al tuo indirizzo email. Però ho aggiunto il mio sul mio profilo

Zax (Andrea) ha detto...

che vittoria ! ma davvero eri l'unico con la maglia del milan ???

Andrea

Michele ha detto...

onore al Milan, che non mi starà mai simpatica come squadra, ma dopo questa partita c'è solo da togliersi il cappello. Mi avrebbe fatto piacere andarla a vedere con te. Ma sai, ero impegnato!

per me il migliore resta Seedorf.

Alekos ha detto...

@ Zax: ti giuro, ero l'unico con la maglia del Milan!!! In mezzo agli spagnoli, all'inizio erano strafottenti. Cazzo, noi che siamo una squadraccia ho avuto il coraggio di sostenerla mostrando la mia fee in una patita che avevamo poche possibilita' di vincere. Dopo il primo tempo alcuni si sono avvicinati per parlare. Ho detto loro che il Real meritava l'1-0 e che il rigore non dato loro era evidentissimo. Sono stato onesto e sportivo insomma.
Al termine della partita invece sti qua mi passano vicino senza manco cagarmi. Mi aspettavo una battuta o una stretta di mano, io gliela avrei data se il Milan avesse perso, ed invece solo un paio di pacche sulle spalle. Bah!

@ Seedorf: scusa Clarence se qualche volta ti ho criticato, ma certe volte, quando ti vedevo cammnare in mezzo al campo contro le squadrette che ci fanno il culo correndo il doppio, allora mi arrabbiavo. La verita' e' pero' che ero arrabbiato col Milan, non con te. Quello non e' il tuo gioco, il tuo gioco e' farci vincere quando non conta chi corre di piu', ma quando vince chi ha piu' classe...

antonio ha detto...

forza inter