8 maggio 2009

sul nome del blog

Penso che la vita di moltissime persone valga la pena di essere conosciuta, e che l’umiltà di apprendere lezioni da chi ha fatto scelte diverse dalle nostre è un motore che spesso ci arricchisce portandoci a conoscere altri punti di vista. A fianco di questa umiltà è con immensa sfacciataggine che ritengo che forse anche la mia vita può dare un minimo spunto di riflessione, sia nel bene che nel male, a chi leggerà le mie parole. Più che riflessioni spero di suscitare emozioni, e se anche soltanto uno dei miei futuri lettori proverà un sentimento leggendo il mio blog, allora i miei sforzi ed il mio “denudarmi” in internet non saranno stati vani.

Più che per gli altri, tuttavia, scrivo per me. Ho infatti un innato bisogno di scrivere e descrivere ciò che avviene e ciò che penso. Parimenti, è da tanto tempo che leggo i vari blog di altri italiani all’estero, condividendo con estranei ciò che capita loro, vivendo di luce riflessa le conseguenze di una scelta (vivere lontano dall’Italia) che immagino dura e coraggiosa nonostante sia comunque una scelta e non un’imposizione. Così è anche per me.
Bacco (coautore di uno dei miei blog preferiti) li definisce “eroi”, ma le motivazioni che spinsero i Cavesi a Dublino sono diverse dalle mie.
In ogni modo sono tutte persone che ho sempre invidiato, ed è per questo che ora sono al settimo cielo pensando che finalmente è giunto il momento di scrivere la MIA storia.

Ed eccomi al nome della mia blog-creazione: the Heart of Alekos.

Alekos è il soprannome con cui i miei genitori mi hanno sempre chiamato. E’ l’abbreviativo greco di Alexandros, in quanto il loro viaggio di nozze è stato ad Atene. Alekos è soprattutto il nome del poeta rivoluzionario Panagulis, personaggio per me di grande ispirazione ed amato dalla mia scrittrice preferita.

Heart ha invece un duplice significato. Da un lato è l’organo principe del sistema circolatorio, ma soprattutto è un organo che sto imparando sempre più ad ascoltare. E che molti altri forse dovrebbero ascoltare. Spesso molto più affidabile di un cervello continuamente sollecitato dalle mille cazzate quotidiane, sicuramente molto più sincero.
Dall’altro lato esprime la fusione perfetta del mio amore per lo sport e la speranza che ripongo nella mia avventura in terra di Scozia. Hearts infatti è come viene familiarmente chiamata la squadra “Heart of Midlothian”, per importanza la terza squadra della Scottish Premier League ma la più antica, il cui stemma a forma di cuore riprende un mosaico posto di fronte alla cattedrale di di St. Giles nel Royal Mile, e secondo la leggenda indicherebbe il centro geografico della regione del Mid Lothian. Di questa squadra mi hanno fortemente colpito l’atmosfera che si respira nel suo stadio Tynecastle ed il fatto che vanta anche nella mia regione un gruppo di supporter, i Lombardia Hearts del mitico Andy.

Fatte con i primi post le doverose presentazioni di me e del mio blog, siamo pronti ad iniziare.

Sinceramente non riesco a preannunciarvi i contenuti delle mie future pagine. Molti italiani all’estero scrivono blog di servizio, in cui danno esperienze ed informazioni utili a chi vorrà fare la loro scelta. Altri sono molto più personali. Penso che il mio sarà una giusta via di mezzo, forse più tendente al secondo tipo.
Di certo inizierà con l’oggi in Italia in attesa del domani in Scozia, con tutte le novità che si presenteranno sul mio cammino.

In ogni modo ritengo che un blog, così come un romanzo, non riveli subito neanche al proprio autore dove intenda portarlo, vive invece di vita propria e lo conduce dove vuole lui.
Un viaggio parallelo al mio viaggio reale.
Si parte!!!


Image: the Heart of Modlothian in Royal Mile (Edinburgh)

5 commenti:

Miky ha detto...

...un sincero "in bocca al lupo" per questa tua avventura...e stai certo che sarò un'assidua frequentatrice del tuo blog! :D

Anonimo ha detto...

Se non erro oggi è il gran giorno ;)
Buon inizio di nuova vita Ale...
Ivan

bacco1977 ha detto...

grazie per la citazione.
Ti ho aggiunto ai nostri link!
Ti tengo d'occhio.
Fai il bravo!

Andy ha detto...

Hearts, Hearts, Glorious Hearts !!

Non vedo l'ora di venirti a trovare tra 3 settimane !

ANDY

Mariabei ha detto...

Ciao, non so se conosci la tradizione Scozzese di sputare sul cuore... porta fortuna. Facci caso quando ci passi!!